Articolo: La modulistica necessaria per l’applicazione della Detassazione

approfondimento di Roberto Camera – Funzionario del Ministero del Lavoro

 

Estratto dal n. 29/2016 di Diritto & Pratica del Lavoro (Settimanale IPSOA)

Vuoi abbonarti a Diritto & Pratica del Lavoro? Solo per i lettori del sito c’è uno sconto del 10%, basta inserire questo Codice Sconto: 00718-773110 – Scarica un numero omaggio

 

Diritto_pratica_lavoro“In considerazione della vigenza del Decreto ministeriale  25 marzo 2016 e delle disposizioni contenute nella circolare n. 28/E/2016 dell’Agenzia  delle entrate, che ha reso operativa la Detassazione per l’anno 2016, si allegano alcuni facsimile  da far compilare ai lavoratori nelle seguenti ipotesi:

1. Attestazione del reddito percepito nell’anno 2015
• Autodichiarazione attestante l’ammontare dei redditi da lavoro dipendente nell’anno 2015. Si ricorda che l’applicazione della detassazione sul premio di risultato è applicabile esclusivamente ai lavoratori che non hanno superato i 50.000 euro quale reddito da lavoro dipendente.
• Il modello dovrà essere fatto compilare esclusivamente qualora il lavoratore abbia avuto, nel corso del 2015, altri rapporti da lavoro dipendente.

2. Fruizione della detassazione per l’anno 2016
• Autodichiarazione attestante la fruizione (o meno) dell’agevolazione fiscale per l’anno 2016. Si ricorda che il massimale del premio di risultato, al quale può essere applicata la tassazione agevolata del 10%, è pari a 2.000 euro lordi.
• Il modello dovrà essere fatto compilare esclusivamente qualora il lavoratore abbia avuto, nel corso del 2016, altri rapporti di lavoro da dipendente, ovvero abbia ricevuto, da parte di altre aziende, nel corso del 2016, saldi per premi di risultato riferiti all’anno 2015.

3. Richiesta di NON applicazione della detassazione per l’anno 2016
• Qualora il lavoratore non voglia che sia applicata l’imposta sostitutiva del 10%.

4. Richiesta di conversione del Premio di risultato o dell’utile d’impresa in Welfare aziendale
• Qualora ciò sia previsto dall’accordo aziendale ed il lavoratore scelga di ricevere il premio di risultato o l’utile d’impresa in benefit, così come indicato dall’art. 51, Tuir.
• Il modello di conversione dovrà essere compilato ed inviato all’ufficio HR prima dell’erogazione del premio o dell’utile…..continua la lettura

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale – curatore del sito www.dottrinalavoro.it – @CameraRoberto

Condividi questo articolo su