28Feb2017

Tribunale Milano: effetti del patto di prova nullo e reintegra nel posto di lavoro

Con sentenza del 3 novembre 2016 il Tribunale di Milano, dopo aver rilevato la nullità del patto di prova relativo ad un lavoratore assunto con “le tutele crescenti” previste dal decreto legislativo n. 23/2015, ha disposto la reintegra del lavoratore ai sensi dell’art. 3, comma 2, del predetto decreto, con un indennizzo di natura risarcitoria pari a 12 mensilità dell’ultima retribuzione utile ai fini del TFR.

20Feb2017

Tribunale di Foggia: cooperativa in crisi aziendale e diffida accertativa della DTL

Con sentenza n. 269 del 18 gennaio 2017, il Tribunale di Foggia si è trovato ad esaminare una opposizione ad un titolo esecutivo di diffida accertativa ex art. 12 del decreto legislativo n. 124/2004 validata dal direttore della Direzione territoriale del Lavoro, in presenza di un piano di crisi di una cooperativa approvato ex lege n. 142/2001.

24Gen2017

Tribunale Milano: licenziamento del portiere e rilascio dell’alloggio

Con sentenza del 6 dicembre 2016 il Tribunale di Milano ha affermato che alla cessazione del rapporto di lavoro il portiere deve lasciare l’appartamento condominiale assegnato, atteso che la concessione in godimento dello stesso sussiste in ragione del rapporto di lavoro.

22Nov2016

Tribunale Milano: reintegra a seguito di licenziamento per giusta causa in presenza del D.L.vo n. 23/2015

Con sentenza del 5 ottobre 2016 il Tribunale di Milano ha deciso in ordine al licenziamento per asserita giusta causa di un lavoratore assunto nel settembre 2015. In giudizio il datore di lavoro non si è costituito.

22Nov2016

Tribunale Torino: reintegra in presenza di “tutele crescenti”

Con sentenza del 16 settembre, il Tribunale di Torino ha esaminato il caso di un licenziamento di un lavoratore assunto in vigenza del decreto legislativo n. 23/2015 ma licenziato per mancato superamento del periodo di prova.

09Set2016

Trib. Padova: part time verticale ciclico e copertura pensionistica

Il Tribunale di Padova, con sentenza n. 473 del 5 luglio 2016, ha affermato che i periodi di “non lavoro” di dipendenti a tempo parziale verticale ciclico (nel caso di specie 9 mesi di lavoro su 12) vanno conteggiati ai fini del computo dell’anzianita’ necessaria ad acquisire il diritto al pensionamento.

19Giu2016

Trib. Busto Arsizio: trasformazione del rapporto da tempo pieno a tempo parziale

Con sentenza n. 224 del 15 giugno 2016, il Tribunale di Busto Arsizio ha affermato che l’utilizzazione costante e continua, protrattasi per un lungo periodo (tre anni), di un lavoratore con contratto a tempo parziale, mediante ricorso al lavoro supplementare, legittima la richiesta di trasformazione in rapporto a tempo pieno senza la necessità del consenso del datore di lavoro.

30Mar2016

Tribunale di Bergamo: applicabilità della contribuzione del paese del vettore per il personale di volo

Con sentenza del 29 marzo 2016, il Tribunale di Bergamo ha annullato gli accertamenti per evasione contributiva effettuati dalla Direzione territoriale del Lavoro di Bergamo e dall’Inps, relativi al mancato versamento dei contributi previdenziali per il quinquennio 2006 – 2010 relativa al personale di volo imbarcato su aerei della Ryanair.

07Gen2016

Tribunale Milano: prescrizione quinquennale dei crediti di lavoro

Il Tribunale di Milano ha affermato che, dopo le novità introdotte dalla legge n. 92/2012, essendo venuta, nella maggior parte dei casi, la tutela reale prevista dall’art. 18 della legge n. 300/1970, la prescrizione quinquennale per i crediti di lavoro decorre, in ogni caso, dalla cessazione del rapporto di lavoro.

29Dic2015

Corte di Appello di Milano: requisiti per l’iscrizione alla gestione separata

Con sentenze n. 677 e n. 766 del 5 e 6 ottobre 2015 la Corte di Appello di Milano ha affermato relativamente all’obbligo della doppia iscrizione alla gestione commercianti ed a quella separata, che incombe all’INPS l’onere di provare che il socio lavoratore di una srl svolge con abitualità e prevalenza la propria attività nella società che amministra.

25Nov2015

Tribunale di Roma: l’efficacia temporale della nuova disciplina delle mansioni

Il Tribunale di Roma si è pronunciato per la prima volta sull’efficacia temporale del nuovo art. 2103 c.c., che permette al datore di lavoro di modificare le mansioni del dipendente che rientrano nello stesso livello di inquadramento del contratto collettivo. Per i giudici di Roma il demansionamento costituisce una sorta di “illecito permanente”, che si attua e rinnova ogni giorno in cui il dipendente è mantenuto a svolgere mansioni inferiori.

06Ago2015
08Giu2015

Tribunale di Milano: ripetitività della malattia e licenziamento per scarso rendimento

Il Tribunale di Milano ha riconosciuto la legittimità del licenziamento intimato al lavoratore per scarso rendimento qualora sia provata una evidente violazione della diligente collaborazione dovuta dal dipendente.

08Dic2014

Tribunale di Torino: risarcimento danni ad un’insegnate precaria

Il Tribunale di Torino ha riconosciuto ad una insegnante precaria una indennità risarcitoria pari a 15 mensilità, oltre agli scatti di anzianità che avrebbe maturato se fosse diventata insegnante di ruolo.

08Nov2014

Tribunale di Napoli: condizioni per la nomina di un RSA

Il Tribunale di Napoli ha stabilito quali sono le condizioni per la nomina della RSA alla luce delle recenti determinazioni fissate dalla Corte Costituzionale con la sentenza n. 231/2013.

05Nov2014

Tribunale di Roma: licenziamento individuale e obbligo di repechage

Il Tribunale di Roma ha affermato che l’obbligo di repechage viene meno a fronte di una assunzione a tempo determinato operata un mese prima del licenziamento.

26Ott2014

Tribunale Milano: riorganizzazioni e licenziamenti adottati senza rispetto della procedura

Con ordinanza del 16 ottobre 2014, il Tribunale di Milano ha affermato che l’attivazione della procedura di conciliazione obbligatoria, per più di 4 dipendenti nell’arco di 120 giorni, inficia i licenziamenti adottati.

30Set2014

Tribunale Roma: licenziamento ed obbligo di repechage

Il Tribunale di Roma ha affermato che la trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a termine, con mansioni inferiori (avvenuta tre mesi prima) rispetto a quelle del lavoratore licenziato successivamente, incide sul repechage.

29Set2014

Tribunale Milano: lecito l’utilizzo dei “lavoratori accessori” nell’ambito degli appalti

Il Tribunale di Milano ha disatteso le disposizioni fornite dal Ministero del Lavoro e l’INPS, in merito all’illiceità di utilizzo dei lavoratori occasionali accessori nell’ambito degli appalti.

24Set2014

Tribunale Roma: scenario per costituire la Rappresentanza Sindacale Aziendale

Il Tribunale di Roma, con una sentenza sulla rappresentatività sindacale ex art. 19 della legge n. 300/1970, ha accolto “integralmente” i criteri della sentenza additiva della Corte Costituzionale n. 231/2013.

08Ago2014

Tribunale Perugia: esodato con diritto a pensione pur se rioccupato

Il Tribunale di Perugia ha ordinato all’Inps di corrispondere la pensione ad un lavoratore esodato in possesso dei requisiti previsti dalla norma di legge primaria n. 214/2011.

26Lug2014

Corte di Appello di Roma: pensionamento a 70 anni diritto non assoluto

La Corte di Appello di Roma ha affermato che il diritto al trattenimento in servizio fino al compimento del settantesimo anno di età è strettamente correlato all’assenza di specifici limiti ordinamentali.

24Lug2014

Tribunale di Padova: termine di decadenza per impugnare il licenziamento contro la stazione appaltante

Il Tribunale di Padova è entrato nel merito del termine decadenziale finalizzato alla impugnativa del licenziamento correlato all’azione di accertamento, volta alla verifica della sussistenza del rapporto di lavoro in capo ad un soggetto diverso da quello con il quale era stato stipulato il contratto.

09Lug2014

Trib.Milano: contratto intermittente discriminatorio se in funzione dell’età

La Corte d’appello del Tribunale di Milano ha pubblicato le motivazioni della sentenza dello scorso aprile, con la quale aveva dichiarato discriminatorio il contratto intermittente nella parte in cui si fa dipendere l’assunzione dall’età del lavoratore (under 25).

23Apr2014

Tribunale di Milano: costituzione di rapporto di lavoro alle dipendenze del committente

Il Tribunale di Milano ha affermato che i termini per il ricorso giudiziale finalizzato ad ottenere la costituzione di un rapporto di lavoro alle dipendenze del committente, cosa che presuppone l’accertamento di irregolarità nel contratto di appalto, è sempre soggetta al temine di decadenza

10Apr2014

Tribunale Brescia: nullità del contratto a termine

Con sentenza del 3 aprile 2014 la Corte di Appello di Brescia è intervenuta sulla nullità di un contratto a termine per superamento della percentuale prevista in rapporto ai lavoratori assunti a tempo indeterminato (nel caso di specie il 15%), osservando che la conversione a tempo indeterminato del rapporto va posta in relazione soltanto al fatto relativo al superamento di detta percentuale attraverso il contratto impugnato e non per...

08Apr2014

Tribunale Modena: obbligo per il datore di lavoro di richiedere il certificato del casellario giudiziale – modalità applicative

Pubblichiamo l’Ordine di servizio emesso dalla Procura della Repubblica, presso il Tribunale di Modena, in ordine al nuovo adempimento documentale – previsto dall’articolo 2 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 39 – a carico dei datori di lavoro che impiegano personale che ha contatti diretti e regolari con minori. La Procura della Repubblica chiarisce che l’obbligo: – sorge solo in caso di...

20Feb2014

Tribunale Brescia: maxisanzione per lavoro nero – inidoneità del mod. 770 a denunciare un rapporto di lavoro

La Corte d’Appello di Brescia, con la sentenza n. 262/2013, afferma che il mod. 770, quale dichiarazione fiscale attestante le ritenute fiscali operate dal sostituto d’imposta ed il versamento delle ritenute d’acconto IRPEF operate sui lavoratori autonomi occasionali, non rappresenta una scriminante ai fini dell’eventuale applicazione della maxi-sanzione per lavoro nero.

17Gen2014

Tribunale di Roma: somministrazione a termine con qualsiasi motivazione

Il Tribunale di Roma, con sentenza del 9 gennaio 2014, ha affermato la piena legittimità del contratto di somministrazione a tempo determinato “a fronte di qualsiasi motivazione, anche di natura non temporanea, riferita all’attività produttiva”. L’indirizzo espresso dal Tribunale di Roma appare diverso da quello sostenuto in altri giudizi, ove si afferma che la temporaneità delle esigenze aziendali è una caratteristica della quale non...

18Dic2013

Corte Appello Milano: giudice diverso tra fase sommaria e giudizio di opposizione nel licenziamento

Con sentenza n. 1577 del 13 dicembre 2013, la Corte di Appello di Milano ha affermato che il giudice della fase sommaria e quello del giudizio in opposizione, dopo la riforma introdotta con la legge n. 92/2012, in materia di licenziamento individuale, non può essere la stessa persona, in quanto, in caso contrario, sarebbe violato il principio di imparzialità. Il ragionamento seguito dalla Corte di Appello scaturisce dal fatto che...