Articolo: Ispettorato del lavoro ai nastri di partenza

approfondimento di Vitantonio Lippolis* per ItaliaOggi7 del 10 ottobre 2016

 

“Prende il via l’attività dell’Ispettorato nazionale del lavoro («Inl»), ma «senza portafoglio». A distanza di un anno esatto dalla sua nascita avvenuta per mezzo del dlgs n. 149 del 14 settembre 2015, comincia finalmente a muovere i primi passi la nuova Agenzia  unica per le ispezioni del lavoro annunciata nel Jobs act.
Poiché essa è, tuttavia, ancora priva di un’autonoma struttura amministrativa, il 14 settembre 2016 il ministro del lavoro Giuliano Poletti ha sottoscritto con il direttore dell’Ispettorato  nazionale, Paolo Pennesi,un protocollo d’intesa che consente all’Inl di avvalersi immediatamente delle strutture del ministero del lavoro per iniziare a dettare le linee d’indirizzo finalizzate a uniformare e coordinare l’attività di vigilanza esercitata dal personale ispettivo di provenienza ministeriale, Inps e Inail. Il ministero del lavoro, con circolare n. 29 del 26 settembre 2016, ha illustrato questa convenzione fornendo le prime indicazioni operative.”

Scarica e leggi l’articolo icona_pdf2

 


*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza

 

Vitantonio Lippolis

Autore: Vitantonio Lippolis

Responsabile del Processo vigilanza presso l’Ispettorato territoriale del lavoro di Modena – Relatore nell’ambito di convegni e seminari in materia di diritto del lavoro e legislazione sociale.

Condividi questo articolo su