Articolo: Addetti a lavorazioni pericolose – autocertificazione e contributo esonerativo

approfondimento di Roberto Camera per Ipsoa Quotidiano

IPSOA_Quotidiano

“I datori di lavoro privati e gli enti pubblici economici, ai fini dell’autocertificazione dell’esonero dall’obbligo di assunzione degli addetti impegnati in lavorazioni a rischio elevato, devono versare un contributo esonerativo pari a 30,64 euro per ogni giorno lavorativo e per ciascun lavoratore con disabilità per cui si autocertifica l’esonero. Il contributo è calcolato convenzionalmente su 5 giorni lavorativi a settimana, corrispondenti a 22 giorni al mese. Il primo versamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario; i successivi con cadenza trimestrale. Quali sono i requisiti per usufruire dell’esonero?

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato il Decreto Interministeriale 10 marzo 2016 con le modalità di versamento del contributo esonerativo per autocertificare l’esonero dall’obbligo degli addetti impegnati in lavorazioni che comportano il pagamento di un tasso di premio Inail pari o superiore al 60 per mille (di cui all’art. 3 della Legge 68/1999) nelle aziende con più di 35 lavoratori dipendenti….continua la lettura

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su