Articolo: Rapporto di lavoro – gli interventi della contrattazione aziendale

approfondimento di Roberto Camera

 

Estratto dal n. 37/2015 di Diritto & Pratica del Lavoro (Settimanale IPSOA)

Vuoi abbonarti a Diritto & Pratica del Lavoro? Solo per i lettori del sito c’è uno sconto del 10%, basta inserire questo Codice Sconto: 00718-773110 – Scarica un numero omaggio

 

Diritto_pratica_lavoro“Con l’introduzione del decreto legislativo n. 81/2015, dal 25 giugno 2015 è operativo un Testo Unico contenente tutte le tipologie contrattuali di lavoro presenti e stipulabili nello Stato italiano.

Grazie a questa disposizione, un’unica legge disciplina la flessibilità in entrata, realizzando una semplificazione di non poco conto.
Tra le novità contenute nel decreto, non è da sottovalutare quanto affermato all’articolo 51, denominato «Norme di rinvio ai contratti collettivi». Detto articolo stabilisce che «Salvo diversa previsione, ai fini del presente decreto, per contratti collettivi si intendono i contratti collettivi nazionali, territoriali o aziendali stipulati da associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale e i contratti collettivi aziendali stipulati dalle loro rappresentanze sindacali aziendali ovvero dalla rappresentanza sindacale unitaria».

La disposizione sta a significare che laddove il legislatore ha scritto «contratti collettivi», vada interpretato anche come contratti collettivi di secondo livello (territoriale o aziendale).

In considerazione di ciò, vediamo quali sono gli interventi che la contrattazione collettiva aziendale (azienda e sindacati dei lavoratori) può effettuare in autonomia per modificare alcune “regole del gioco”, previste dal decreto legislativo n. 81/2015….continua la lettura

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su