Cassazione: stalking e licenziamento legittimo

CorteSupremaCassazione

Con sentenza n. 1890 del 28 gennaio 2020, la Cassazione ha affermato la legittimità del licenziamento di un dipendente condannato per stalking nei confronti di una collega a seguito della volontà di quest’ultima finalizzata ad interrompere una relazione sentimentale. Si tratta di giusta causa, in quanto sono condotte che violano principi radicati nella coscienza sociale, a prescindere da qualsiasi valutazione relativa alla effettiva potenzialità ex post delle condotte extra lavorative anche alla luce della contrattazione collettiva.

 

Autore: LA REDAZIONE

Condividi questo articolo su