Dottrina Lavoro: Jobs Act – gli emendamenti al decreto legge n. 34/2014

E’ terminato l’esame degli emendamenti al decreto legge n. 34/2014. II testo, sarà valutato dalla Camera dei deputati da venerdì 18 aprile.

Queste le possibili novità che potremo trovare nella legge di conversione:

Tempo determinato

– passano a 5 le proroghe consentite durante i contratti a termine nell’ambito dei 3 anni di contratto.

– il 20% massimo di contratti a tempo determinato, previsto dalla norma, andrà calcolato sul totale dei soli contratti a tempo indeterminato e non sul complessivo organico aziendale.

Apprendistato

– viene reintrodotta una stabilizzazione “soft” dei contratti di apprendistato; in quanto, per le sole aziende che hanno più di 30 dipendenti, viene data la possibilità di utilizzare il contratto di apprendistato a condizione di aver stabilizzato almeno il 20% degli apprendisti assunti negli anni precedenti e che abbiano concluso il periodo formativo.

– viene reintrodotto il Piano formativo individuale che potrà essere redatto “in forma sintetica“.

– qualora la Regione non provveda ad informare l’impresa entro 45 giorni dalla comunicazione di instaurazione del rapporto, sulle modalità per usufruire dell’offerta formativa pubblica, l’azienda non sarà tenuta ad integrare la formazione di tipo professionale con quella finalizzata all’acquisizione di abilità di base e trasversali.

 

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su