Dottrina Per il Lavoro: il valore del c.d. Ticket sui licenziamenti del 2016

dottrina lavoro new blue @2xa cura di Roberto Camera*

In base a quanto previsto dalla circolare Inps n. 48 del 14 marzo 2016, il contributo, per l’anno 2016, dovuto dai datori di lavoro in caso di licenziamento di un lavoratore a tempo indeterminato (previsto dalla Legge n. 92/2012 – c.d. Riforma Fornero), è pari a 489,95 euro per ogni anno di lavoro effettuato fino ad un massimo di 3 anni (l’importo massimo del contributo è pari a 1.469,85 euro per rapporti di lavoro della durata pari o superiore a 36 mesi).

Detto contributo è calcolato sul 41%  dell’indennità NASpI che è stata rivalutata, sempre per il 2016, a 1.195 euro.

Il ticket va corrisposto in caso di licenziamento di un lavoratore a con un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, compreso il rapporto intermittente, il tempo parziale ed i rapporti trasformati da tempo determinato a tempo indeterminato (in questo caso, il calcolo del contributo deve avvenire dal 1° giorno di lavoro a termine). Il ticket va calcolato tenendo conto delle frazioni di anno di anzianità dei lavoratori, nel limite massimo degli ultimi 36 mesi.

La pagina dedicata al Ticket Licenziamento

 


 

Leggi anche:

 

*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su