Dottrina Per il Lavoro: COVID-19 – prossimi interventi del Governo

Queste alcune possibili ipotesi di intervento, in materia di lavoro, allo studio dei tecnici dei Ministeri del Lavoro e dell’Economia. Nei prossimi giorni avremo qualche informazione in più.

 

AMMORTIZZATORI SOCIALI

È prevista una proroga degli ammortizzatori Covid-19. La disposizione prevede altre 18 settimane. Il meccanismo però sarà selettivo e interesserà le aziende che hanno subìto un calo del fatturato (la percentuale è ancora da verificare).

Per le aziende che rinunciano, in tutto o in parte, alla CIG e fanno rientrare i lavoratori, è prevista una decontribuzione di 3/4 mesi.

 

ASSUNZIONI

È prevista una decontribuzione piena (100%) per 6 mesi (fino ad un massimo di 4 mila euro) per ciascun nuovo dipendente assunto a tempo indeterminato ovvero trasformato da tempo determinato a indeterminato, a prescindere dall’età anagrafica.

 

ALLENTAMENTO DELLE REGOLE SUI CONTATTI A TEMPO DETERMINATO

Proroga, fino al 31 dicembre, della sospensione dei divieti di assunzione a termine e in somministrazione nelle aziende che stanno fruendo degli ammortizzatori Covid-19. Inoltre, viene prorogata anche la sospensione dell’obbligo di indicare una causale all’assunzione dei lavoratori a tempo determinato.

 

STOP AI LICENZIAMENTI

Prolungamento, sino al 31 dicembre, del divieto dei licenziamenti collettivi e per giustificato motivo economico, ad esclusione dei licenziamenti in caso di fallimento o di cessazione d’attività.

 

NASPI E DIS-COLL

Prolungamento di due mesi di Naspi e Dis-coll per chi ha esaurito il sussidio.

 

TURISMO E SPETTACOLO

Proroga dell’indennità di 600 euro per gli stagionali del turismo e i lavoratori dello spettacolo.

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su