Articolo: Distacco transnazionale – novità introdotte dal D.Lgs. 122/2020

approfondimento di Vitantonio Lippolis – Responsabile del processo vigilanza presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Modena

Estratto dal n. 43/2020 di Diritto & Pratica del Lavoro (Settimanale IPSOA)

Vuoi abbonarti a Diritto & Pratica del Lavoro? Solo per i lettori del sito c’è uno sconto del 10%, basta inserire questo Codice Sconto: DPL10Scarica un numero omaggio

 

Diritto_pratica_lavoro“Regolamentazione del “distacco a catena” dei dipendenti delle agenzie di somministrazione ed estensione degli obblighi  relativi ai profili retributivi, indennitari ed alle condizioni alloggiative dei lavoratori distaccati.

Sono queste alcune delle principali novità introdotte dal D.Lgs. 15 settembre 2020, n. 122 per mezzo del quale il Governo  italiano ha recepito la Direttiva Ue 2018/957.

Di fatto, il recente provvedimento è intervenuto apportando delle modifiche – alcune formali e terminologiche, altre più  sostanziali – alla disciplina sul distacco transnazionale dei lavoratori contenuta nel D.Lgs. n. 136/2016, novità che sono entrate in vigore lo scorso 30 settembre (eccezione fatta per il settore del trasporto su strada).” … continua la lettura

Vitantonio Lippolis

Autore: Vitantonio Lippolis

Coordinatore delle aree della vigilanza presso l’Ispettorato territoriale del Lavoro di Modena – Relatore nell’ambito di convegni e seminari in materia di diritto del lavoro e legislazione sociale.

Condividi questo articolo su