INPS: chiarimenti in materia di proroga della NASpI e DIS-COLL e degli accordi aziendali per bypassare il divieto di licenziamento

Con la circolare INPS n. 111 del 29 settembre 2020 l’Istituto fornisce le istruzioni amministrative in materia di proroga delle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL, nonché in materia risoluzione del rapporto di lavoro a seguito di accordo collettivo aziendale e accesso all’indennità NASpI, di cui all’articolo 14, comma 3, del decreto-legge n. 104 del 2020.

 

Proroga delle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL

L’articolo 5 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, prevede che le indennità didisoccupazione NASpI e DIS-COLL, il cui periodo di fruizione sia terminato nell’arco temporale compreso tra il 1° maggio 2020 e il 30 giugno 2020, sono prorogate per ulteriori due mesi con decorrenza dal giorno di scadenza.

La circolare fornisce le specifiche per la proroga dell’indennità di disoccupazione.

Risoluzione del rapporto di lavoro a seguito di accordo collettivoaziendale e accesso all’indennità NASpI

I lavoratori che cessano il rapporto di lavoro a seguito di accordo collettivo aziendale stipulato dalle organizzazioni sindacali e che ha ad oggetto un incentivo alla risoluzione del rapporto di lavoro medesimo sono tenuti, in sede di presentazione della domanda di indennità NASpI, ad allegare l’accordo collettivo aziendale e la documentazione attestante l’adesione al predetto accordo, al fine di potere accedere alla prestazione di disoccupazione NASpI.

 

Fonte: INPS

 

 


 

Leggi tutte le circolari ed i messaggi dell’INPS
Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su