INPS: Osservatorio sul precariato con i dati di gennaio 2020

L’INPS ha pubblicato, in data 26 marzo 2020, i dati di febbraio 2020 dell’Osservatorio sul precariato.

Nei primi due mesi del 2020, nel settore privato complessivamente le assunzioni sono state 968.177. Nonostante si tratti di un dato provvisorio, destinato a essere rivisto al rialzo, la differenza rispetto allo stesso bimestre dell’anno precedente (1.172.975) è così consistente che il trend di contrazione dei flussi appare significativo (con l’eccezione dei contratti stagionali).

 

La dinamica dei flussi

Le trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato, nel periodo gennaio-febbraio 2020, sono risultate 124.500, in flessione rispetto allo stesso periodo del 2019 (-28%), quando peraltro il loro volume era risultato eccezionalmente elevato per effetto dell’impatto delle modifiche normative dovute al decreto Dignità. In crescita (+20%) risultano invece le conferme di rapporti di apprendistato giunti alla conclusione del periodo formativo.
Le cessazioni sono state 855.468, in leggera diminuzione rispetto allo stesso bimestre dell’anno precedente.

Il lavoro occasionale

I lavoratori impiegati con Contratto di Prestazione Occasionale (CPO) a febbraio 2020 sono stati 16.438 (stabili rispetto allo stesso mese del 2019), con un importo lordo medio annuo di 240 euro.

I lavoratori pagati con i titoli del Libretto Famiglia (LF) sono stati 8.906 (in diminuzione rispetto a febbraio 2019), con un importo mensile lordo medio di 169 euro.

 

Il Report dei dati gennaio-febbraio 2020

 

Fonte: INPS

 

La Redazione

Autore: La Redazione

Condividi questo articolo su