Ipsoa Quotidiano: Bonus Sud: cosa deve fare l’impresa se supera il massimale del “de minimis”?

approfondimento di Roberto Camera* – in collaborazione con IPSOA Quotidiano

 

“L’azienda che vuole ottenere l’incentivo contributivo “Bonus Sud” per le assunzioni a tempo indeterminato (o con apprendistato professionalizzante) e trasformazione di contratto a termine nelle regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia devono verificare anche il rispetto della regola degli aiuti “de minimis”. Il calcolo non è tra i più semplici. Si dovrà, infatti, sommare tutti gli aiuti pubblici, concessi da Autorità nazionali, regionali o locali nell’arco degli ultimi 3 esercizi finanziari a qualsiasi titolo ottenuti dall’impresa purché inclusi nel regime “de minimis”. In quali casi l’azienda che raggiunge il massimale “de minimis” può vedersi agevolata l’assunzione? ”

 

continua la lettura dell’articolo

 


* Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza.

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su