Ipsoa Quotidiano: Diffida accertativa: estesa la responsabilità solidale per crediti patrimoniali del lavoratore

approfondimento di Vitantonio Lippolis* – Responsabile del processo vigilanza presso l’ITL di Modena – in collaborazione con IPSOA Quotidiano

 

“Estremamente importanti sono le novità contenute nel decreto Semplificazioni convertito, con modificazioni, in legge. In particolare, dal 15 settembre 2020 (data di entrata in vigore della legge di conversione), la diffida accertativa per crediti patrimoniali del lavoratore trova applicazione non soltanto nei confronti del datore di lavoro, ma anche nei confronti dei soggetti che comunque utilizzano le prestazioni di lavoro e che sono considerati solidalmente responsabili per i crediti accertati. In pratica si tratta del committente nell’ambito di contratti di appalti e sub-appalto di opere e di servizi, dell’utilizzatore nel contratto di somministrazione di lavoro e del distaccatario nell’ambito del distacco transnazionale. Quali sono le altre novità? ”

 

continua la lettura dell’articolo

 


* Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza.

Vitantonio Lippolis

Autore: Vitantonio Lippolis

Coordinatore delle aree della vigilanza presso l’Ispettorato territoriale del Lavoro di Modena – Relatore nell’ambito di convegni e seminari in materia di diritto del lavoro e legislazione sociale.

Condividi questo articolo su