IPSOA QUOTIDIANO: Distacco transnazionale di lavoratori: imprese a rischio sanzioni

approfondimento di Vitantonio Lippolis* – in collaborazione con  logo-ipsoa-quotidiano

 

“Le imprese che abusano della pratica dei distacchi transnazionali dei lavoratori sono soggette a pesanti sanzioni. Se il distacco a favore di un’impresa stabilita in Italia non è autentico, il lavoratore viene, infatti, considerato, a tutti gli effetti, un dipendente dal giorno d’inizio dell’attività svolta in pseudo distacco e vengono applicati gli istituti e le tutele previste in materia di lavoro e previdenza. Si applicano, inoltre, le sanzioni amministrative stabilite in caso di irregolare instaurazione del rapporto di lavoro. La violazione diventa penalmente rilevante se il distacco non genuino coinvolge lavoratori minori. “… continua la lettura

 


* Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza.

Vitantonio Lippolis

Autore: Vitantonio Lippolis

Coordinatore delle aree della vigilanza presso l’Ispettorato territoriale del Lavoro di Modena – Relatore nell’ambito di convegni e seminari in materia di diritto del lavoro e legislazione sociale.

Condividi questo articolo su