IPSOA QUOTIDIANO: Fiere e stand espositivi: scegliere il contratto di lavoro più adeguato

approfondimento di Roberto Camera* – in collaborazione con  logo-ipsoa-quotidiano

 

“Si apre il periodo delle fiere. Quali sono i possibili rapporti di lavoro che possono essere attivabili dalle aziende per la gestione degli stand espositivi? L’attività fieristica è, infatti, molto monitorata dall’Ispettorato del lavoro e le sanzioni amministrative sono particolarmente rilevanti: comportano, in caso di verifica ispettiva, un aggravio economico notevole per le imprese. Quali sono le professionalità richieste? E quali le possibili tipologie contrattuali che si possono stipulare, combinando le esigenze aziendali con le previsioni di legge sulla gestione dei rapporti di lavoro?

In occasione dell’approssimarsi del periodo dedicato alle fiere, è opportuno fare il punto della situazione su possibili rapporti occasionali di lavoro, richiesti dalle aziende clienti, per la gestione degli stand espositivi.

In particolare, cerchiamo di valutare quali sono le possibili tipologie contrattuali da poter stipulare in relazione al fabbisogno dell’azienda ed alle regole che il legislatore ha fornito per la gestione dei contratti di lavoro.

All’interno dello stand sono configurabili più attività, alcune più qualificanti rispetto ad altre. “… continua la lettura


* Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza.

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su