Articolo: l’evoluzione normativa del Lavoro Accessorio

dottrina-lavoro-new-bluea cura di Roberto Camera*

 

Quella che vedrete è una guida cronologica alle modifiche legislative – succedutesi negli anni – al lavoro accessorio, dalla quale si può capire l’escalation di questa tipologia contrattuale.

Si è passati da un utilizzo di nicchia, previsto per poche tipologie di lavoratori “svantaggiati” e per limitate attività, prevalentemente effettuate in ambito familiare (es. baby sitter, lavori domestici), ad un impiego generalizzato in termini di attività e di soggetti che possono effettuare questa particolare tipologia contrattuale, quasi stravolgendo l’idea iniziale del lavoro accessorio che aveva l’intenzione di far uscire dal nero alcune tipologie di lavoro (per appunto quelle utilizzate in ambito familiare) e nel contempo favorire alcuni soggetti particolarmente svantaggiati (es. disoccupati da oltre un anno) o che addirittura avevano smesso di cercare lavoro (es. casalinghe, disabili).

L’apertura generalizzata a tutti i lavoratori avviene nel 2008, con il Decreto Legge n. 112/2008 (governo Berlusconi), mentre la possibilità di utilizzare il lavoro accessorio in tutte le attività lavorative avviene nel 2012 con la legge 92/2012 (governo Monti). In definitiva, entrambi gli schieramenti (centro-destra e centro-sinistra), pur partendo da interessi diversi, hanno voluto questo aumento esponenziale dei voucher che, solo nei primi 10 mesi del 2016, ha superato quota 121 milioni. Probabilmente uno dei motivi, che ha portato a questa esclation, è dato dal fatto che l’Istat considera, nel periodo preso a riferimento, “Occupati” anche quei soggetti che prestano la propria attività lavorativa per solo un’ora; quindi: più “voucher” uguale “meno disoccupati”, almeno da un punto di vista statistico.

 

Lo sviluppo normativo del Lavoro Accessorio


*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale – curatore del sito www.dottrinalavoro.it – @CameraRoberto

Condividi questo articolo su