Min.Lavoro: rettifica alle modalità comunicative per i lavoratori intermittenti

Riportiamo l’e-mail della Direzione Generale per le politiche dei servizi per il lavoro, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che modifica parzialmente la nota prot. n. 39/0011779 del 9 agosto 2012, sulle modalità comunicative per i lavoratori intermittenti.

In paricolare, l’e-mail, inviata alle Direzioni territoriali del lavoro ed alle parti sociali, evidenzia la possibilità, da parte dei datori di lavoro, di effettuare la comunicazione della “chiamata” del lavoratore intermittente, utilizzando ancora la posta elettronica delle Direzioni territoriali del lavoro, almeno fino al 15 settembre 2012.

In riferimento alla nota n. 11779 del 9 agosto 2012 (prime istruzioni tecnico-operative per effettuare la chiamata del lavoro intermittente), la Direzione Generale per le Politiche dei Servizi per il Lavoro informa che, a parziale rettifica di quanto comunicato con la suddetta nota e considerato il carattere sperimentale citato nella medesima, per il periodo fino al 15 settembre 2012 le comunicazioni in oggetto potranno continuare ad essere effettuate anche agli indirizzi di posta certificata, posta elettronica e fax delle Direzioni Territoriali del Lavoro.
Ulteriori aggiornamenti ritenuti utili ai fini della semplificazione saranno eventualmente comunicate nei primi giorni di settembre.

 la nota ministeriale del 9 agosto 2012

 

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su