Parlamento: approvata la legge di conversione del c.d. “decreto crescita”

PARLAMENTONella seduta del 7 agosto 2014, il Senato ha approvato definitivamente, con modificazioni, il Decreto Legge n. 24 giugno 2014, n. 91, con le disposizioni urgenti per il settore agricolo, la tutela ambientale e l’efficientamento energetico dell’edilizia scolastica e universitaria, il rilancio e lo sviluppo delle imprese, il contenimento dei costi gravanti sulle tariffe elettriche, nonché per la definizione immediata di adempimenti derivanti dalla normativa europea.

Questa è la legge di conversione.

In particolare, in materia di lavoro, il decreto prevede:

– disposizioni urgenti in materia di controlli sulle imprese agricole, istituzione del registro unico dei controlli sulle imprese agricole e potenziamento dell’istituto della diffida nel settore agroalimentare;

– incentivo all’assunzione di giovani lavoratori agricoli di età compresa tra i 18 e i 35 anni con contratto di lavoro a tempo indeterminato ovvero determinato, pari ad un terzo della retribuzione lorda imponibile ai fini previdenziali, per un periodo complessivo di 18 mesi. L’assunzione deve essere effettuata tra il 1° luglio 2014 e il 30 giugno 2015;

– riduzione del costo del lavoro in agricoltura;

– credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi;

– misure di semplificazione a favore della quotazione delle imprese e misure contabili;

– misure a favore del credito alle imprese.

 

».
Fonte: Gazzetta Ufficiale

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su