Ipsoa Quotidiano: Distacco transnazionale di lavoratori: perché può avvantaggiare le imprese straniere

approfondimento di Vitantonio Lippolis* – Responsabile del processo vigilanza presso l’ITL di Modena – in collaborazione con IPSOA Quotidiano

 

“L’impresa straniera che distacca in Italia i lavoratori è tenuta a garantire loro standard di tutela “uguali o analoghi” agli standard assicurati nel nostro Paese. Tale previsione di legge mira a evitare che l’impresa straniera possa avvantaggiarsi economicamente sulle imprese domestiche. Tra le condizioni di lavoro da rispettare, vi è anche la parità di trattamento economico. Al riguardo si impongono alcune considerazioni. La possibilità di integrare la retribuzione contrattuale corrisposta al lavoratore distaccato con una indennità di distacco che può arrivare a coprire anche più dell’80% di quanto mensilmente corrisposto al lavoratore (e sulla quale, per di più, non vengono calcolati i contributi) non finisce con il favorire di fatto le imprese straniere? ”

 

continua la lettura dell’articolo

 


* Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza.

Vitantonio Lippolis

Autore: Vitantonio Lippolis

Coordinatore delle aree della vigilanza presso l’Ispettorato territoriale del Lavoro di Modena – Relatore nell’ambito di convegni e seminari in materia di diritto del lavoro e legislazione sociale.

Condividi questo articolo su