Ipsoa Quotidiano: Reddito di cittadinanza sotto forma di sgravi contributivi alle imprese

approfondimento di Roberto Camera* – in collaborazione con IPSOA Quotidiano

 

“Nella bozza di decreto legge contenente le disposizioni relative all’introduzione del reddito di cittadinanza e degli interventi in materia pensionistica (“quota 100“), viene prevista la possibilità per le aziende di ricevere un incentivo di natura contributiva qualora assumano soggetti beneficiari del reddito di cittadinanza.

Queste le regole previste dall’articolo 8 della bozza di decreto legge, titolato: “Incentivi per l’impresa e per il lavoratore”.

Rapporti di lavoro subordinato incentivati

I datori di lavoro che comunicano al portale del programma del reddito di cittadinanza le disponibilità dei posti vacanti, hanno diritto ad accedere ai seguenti incentivi:

Assunzione diretta

Qualora un’azienda assuma a tempo pieno e indeterminato un soggetto, beneficiario del reddito di cittadinanza, avrà diritto ad uno sgravio contributivo di importo pari alla differenza tra 18 mensilità di reddito di cittadinanza e quello che il neo-assunto ha già goduto quale beneficiario stesso.

Detta differenza verrà incrementata di una mensilità qualora l’azienda assuma donne o soggetti svantaggiati, come definiti ai sensi dell’articolo 2, comma 4, del Regolamento UE n. 651/2014.”… continua la lettura

 


* Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza.

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su