Articolo: Così si stana la falsa co.co.co.

approfondimento di Vitantonio Lippolis* per ItaliaOggi7 del 15 febbraio 2016

 

“Applicazione integrale della disciplina del rapporto di lavoro subordinato e irrogazione delle sanzioni sul collocamento. È quanto prevede il ministero del lavoro per i contratti di collaborazione privi dei requisiti introdotti dal Jobs act. In attuazione della delega contenuta nella legge n. 183/2014, lo scorso anno il governo ha varato il dlgs n. 81/2015, meglio conosciuto come il codice dei contratti di lavoro. Fra le varie novità contenute nella riforma una delle più attese è certamente rappresentata dalla revisione della disciplina delle cosiddette co.co.co.. Il provvedimento, in vigore dallo scorso 25/06/2015, ha abrogato gli articoli da 61 a 69-bis del dlgs n. 276/2003 e, nel contempo, ha fatto salve le collaborazioni di cui all’art. 409 c.p.c.”

Scarica e leggi l’articolo icona_pdf2

 


*Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza

 

Vitantonio Lippolis

Autore: Vitantonio Lippolis

Responsabile del Processo vigilanza presso l’Ispettorato territoriale del lavoro di Modena – Relatore nell’ambito di convegni e seminari in materia di diritto del lavoro e legislazione sociale.

Condividi questo articolo su