Ipsoa Quotidiano: Lavoratori autonomi occasionali: comunicazione obbligatoria entro il 18 gennaio per evitare le sanzioni

approfondimento di Vitantonio Lippolis* – Responsabile del processo vigilanza presso l’ITL di Modena

 

“Entro il 18 gennaio, i committenti che operano in qualità di imprenditori hanno l’obbligo di comunicare all’Ispettorato del lavoro territorialmente competente, per posta elettronica, l’avvio dell’attività dei lavoratori autonomi occasionali intercorse dopo il 21 dicembre 2021. L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la nota n. 29 del 2022, ha individuato le tempistiche con le quali i committenti possono assolvere questo adempimento e introdotto anche un periodo transitorio durante il quale essi possono, seppur tardivamente, mettersi in regola evitando così di incorrere nella sanzione amministrativa da 500 a 2.500 euro, in relazione a ciascun lavoratore autonomo occasionale per cui è stata omessa o ritardata la comunicazione. …. ”

 

continua la lettura dell’articolo

 


* Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza.

Vitantonio Lippolis

Autore: Vitantonio Lippolis

Responsabile del Processo vigilanza presso l’Ispettorato territoriale del lavoro di Modena – Relatore nell’ambito di convegni e seminari in materia di diritto del lavoro e legislazione sociale.

Condividi questo articolo su