IPSOA QUOTIDIANO: Contratti a termine: quando è obbligatoria la causale

approfondimento di Roberto Camera* – in collaborazione con 

 

“In merito alle modifiche apportate dalla legge di conversione (legge n. 96/2018) del decreto Dignità al contratto a tempo determinato, la preoccupazione principale per le aziende è la reintroduzione delle causali, da specificare all’atto della stipula di un contratto a tempo determinato o di una proroga, qualora la durata di quest’ultima vada a sforare i dodici mesi di durata massima del contratto a termine.
Vediamo, nello specifico, quali sono i motivi per i quali è possibile utilizzare un lavoratore a tempo determinato per un periodo superiore ai dodici mesi e come viene regolamentato l’inserimento delle causali all’interno di un contratto a tempo.

Applicazione delle causali

Ricordo, in premessa, che l’obbligo di specifica delle causali dovrà essere rispettato immediatamente per i nuovi contratti a tempo determinato, intesi come i contratti stipulati con soggetti che non hanno mai prestato attività lavorativa per quel datore di lavoro in passato con questa tipologia contrattuale.

Mentre, per coloro i quali hanno già avuto pregressi rapporti di lavoro a tempo determinato (ai sensi dell’art. 19 del D.Lgs. n. 81/2015) e che oggi stipulano un nuovo contratto a termine (rinnovo), l’applicazione della causale è prevista dal 1° novembre 2018; ciò in quanto, la legge di conversione del decreto Dignità ha previsto un periodo transitorio (contenuto nel secondo comma dell’art. 1), con il quale vengono fatti salvi, dalle nuove impostazioni legislative, i rinnovi e le proroghe contrattuali sino al 31 ottobre 2018. “… continua la lettura


* Le considerazioni sono frutto esclusivo del pensiero dell’autore e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione di appartenenza.

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su