Min. Lavoro: nota 2047/2005 – cronotachigrafo digitale – gli obblighi degli autotrasportatori

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con nota n. 2047 del 27 luglio 2005, ha comunicato che l’obbligo della introduzione del cronotachigrafo digitale sui veicoli adibiti al trasporto su strada slitta, sostanzialmente, dal 5 agosto 2005 al 31 dicembre 2005. Ovviamente, il tachigrafo digitale dovrà essere riconosciuto ed accettato da tutti i Paesi membri della U.E. ma, nel periodo sopra considerato, potranno coesistere i due sistemi di rilevazione (cronotachigrafo analogico e digitale). Sono obbligati all’istallazione del tachigrafo le imprese di autotrasporto sia in forma societaria che individuale, nonché i lavoratori autonomi (c.d. padroncini). Vale la  pena di ricordare che il disco giornaliero deve rispondere alle condizioni di sicurezza nella guida previste nel regolamento CEE 3820/85 (velocità, periodi di guida, riposi giornalieri, ecc.). Le sanzioni amministrative, in caso di violazione, sono comprese tra un minimo di 68,25 e un massimo 2754,15 euro.

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su