Min.Lavoro: cir. 28/2005 – distacco di personale e cassa integrazione guadagni

Con circolare n. 28 del 24 giugno 2005, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, dopo aver delineato i presupposti di legittimità del distacco ex art. 30 del D. L.vo n. 276/2003, ne ammette la possibilità nei casi in cui l’azienda, per difficoltà operative, sia costretta a ricorrere ad interventi di integrazione salariale per contrazione dell’attività produttiva. Ciò, seguendo l’interpretazione del Dicastero del Welfare, è senz’altro possibile nei gruppi d’impresa ove l’interesse dell’azienda distaccante è quello di preservare le professionalità di cui dispone, attraverso le opportunità scaturenti dalle sinergie tra imprese che appartengono allo stesso gruppo.

Roberto Camera

Autore: Roberto Camera

Funzionario dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro e relatore in corsi di formazione e aggiornamento professionale in materia di gestione del personale - ideatore e curatore del sito www.dottrinalavoro.it (ex dplmodena.it) - @CameraRoberto

Condividi questo articolo su